POMODORI RIPIENI DI RISO

Ho la fortuna di avere i pomodori dell’orto di mio babbo, perciò in questo periodo dell’anno mi sbizzarrisco con ricette in cui sono protagonisti ;i pomodori ripieni sono un piatto unico vegetariano, classico della cucina mediterranea.
Oltre al riso il ripieno viene aromatizzato con basilico e timo e l’aggiunta del formaggio li rende ancora più gustosi.

 

INGREDIENTI (per 12 pomodori)

12 pomodori tondi grandi
300 gr di riso
1 cipolla
50 gr di parmigiano grattugiato
100 gr di scamorza a dadini
basilico
timo
sale, pepe
olio

 

PROCEDIMENTO

Per prima cosa lavate i pomodori, tagliate la calotta e tenetela da parte, con un cucchiaino scavate l’interno dei pomodori, raccogliete la polpa nel bicchiere del mixer e frullatela.

Sistemate i pomodori su una gratella (quella del forno), salateli e rovesciateli in modo che perdano un po del loro liquido.

Cuocete il riso, o in modo pilaf (in un tegame coperto con l’acqua e lasciatelo cuocere finchè non sarà completamente assorbita), altrimenti lo potete cuocere in abbondante acqua bollente, lasciandolo però leggermente al dente.

Occupatevi adesso del sugo, in un tegame scaldate un filo di olio e fate rosolare la cipolla tritata, quando è ben dorata unite la polpa di pomodoro e fate cuocere una ventina di minuti in modo che si restringa un pò il liquido.
Quando è quasi cotta salate, pepate e unite un paio di foglie di basilico e del timo.

Mettete il riso in una ciotola, versateci sopra il pomodoro, unite il parmigiano grattugiato e la scamorza a dadini, mescolate in modo da far insaporire bene il tutto.

Farcite i pomodori con il riso (riempiteli un pò oltre il bordo) e terminate con una spolverata di formaggio grattugiato, per far si che in cottura si crei una crosticina croccante.

Sistemate anche le calotte dei pomodori su una teglia da forno e cuocete insieme ai pomodori ripieni in forno preriscaldato a 180° per 45/50 minuti.

Potete servire i pomodori tiepidi o a temperatura ambiente.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.