CASTAGNACCIO

In autunno le castagne sono tra le protagoniste della nostra cucina , impiegate in ricette dolci e salate sono un ingrediente molto versatile.

Il castagnaccio non è un dolce ma neanche una ricetta salata, è un piatto rustico tipico della vecchia cucina contadina. Realizzato con pochi ingredienti è un piatto semplice e sostanzioso , ideale per chi soffre di celiachia, data la naturale assenza di glutine della farina di castagne, privo di lattosio e adatto anche ai vegani.

Qui vi propongo la mia versione del castagnaccio

 

INGREDIENTI

250 gr di farina di castagne
325 gr di acqua
40 gr di pinoli
50 gr di uvetta
20 gr di olio
1 rametto di rosmarino
1 pizzico di sale

 

PROCEDIMENTO

Iniziare la preparazione del castagnaccio mettendo l’uvetta in ammollo. In un padellino scaldare l’olio con il rosmarino per un paio di minuti (in questo modo si insaporirà bene).
In una ciotola mettere la farina di castagne e aggiungere un po’ alla volta l’acqua facendo in modo che non si formino grumi.
Unire 3/4 di pinoli e uvetta (strizzata e asciugata) e il sale.
Ungere bene uno stampo dal diametro di 20 cm con l’olio, versare il composto, livellare bene la superficie e decorare con la restante parte di pinoli e uvetta e l’olio aromatizzato al rosmarino.
Cuocere a 180° per 30 minuti.

 

Controllate sempre che la farina di castagne riposti la spiga sbarrata.
Il castagnaccio può essere conservato in frigorifero per 3/4 giorni.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.